RISULTATI POSITIVI DEL VOLONTARIATO DEI DIRITTI (*)            stampa

Il volontariato dei diritti:
58 anni di risultati positivi che hanno cambiato la vita e il mondo di decine di migliaia di persone non autosufficienti (minori privi dell’indispensabile sostegno genitoriale e/o parentale, soggetti con disabilità intellettiva grave, adulti e anziani malati cronici con limitatissima o nulla autonomia, infermi colpiti dalla malattia di Alzheimer o da altre forme di demenza senile) e dei loro nuclei familiari




Argomenti trattati:

A -
PRINCIPI ETICI E GIURIDICI DEL VOLONTARIATO DEI DIRITTI

 
a1 - METODI DI LAVORO DEL VOLONTARIATO DEI DIRITTI

 
a2 - ATTIVITA’ INFORMATIVE DEL VOLONTARIATO DEI DIRITTI

 
a3 - PUBBLICAZIONI SU ADOZIONE, PERSONE CON DISABILITA’, EMARGINAZIONE, INFERMI CRONICI NON AUTOSUFFICIENTI

B -
RISULTATI OTTENUTI DAL VOLONTARIATO DEI DIRITTI DAL 1962 AL 2020

C -
IMPORTANZA DEI RICORSI ALLA MAGISTRATURA E DELLE SENTENZE DELLA CORTE COSTITUZIONALE

D -
PRINCIPALI ATTIVITÀ SVOLTE DALL’ANFAA E BASILARI RISULTATI RAGGIUNTI

E - IMPEGNI ASSUNTI DALL’ULCES ED I PIÙ IMPORTANTI RISULTATI CONSEGUITI

F - RISULTATI OTTENUTI DALLE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA COLLABORAZIONE FRA L'ULCES ED IL CSA

G
- ESPERIENZE E RISULTATI OTTENUTI DALLA FONDAZIONE PROMOZIONE SOCIALE

H - VIGENTI DIRITTI ESIGIBILI DA SEGNALARE E DA RIVENDICARE 



(*) Questa documentazione, predisposta dalla Fondazione promozione sociale (dicembre 2020) e tratta dalla rivista "Prospettive assistenziali" e dal notiziario "Controcittà", elenca i risultati positivi ottenuti dal volontariato dei diritti in merito alle situazioni segnalate nel “Memoriale delle vittime dell’emarginazione sociale” a cui si rimanda su questo sito.

www.fondazionepromozionesociale.it