LE CURE NEGATE
AI MALATI CRONICI NON AUTOSUFFICIENTI


RIPENSARE IL SERVIZIO SANITARIO UNIVERSALISTICO DOPO IL COVID E LA STRAGE NELLE RSA
Stampa

A cura della Fondazione promozione sociale Ets e
ULCES, Unione per la lotta contro l'emarginazione sociale

marzo 2021

Pagg.: 136

Scarica QUI la copia gratuita

Il volume è stato realizzato con la collaborazione del Centro servizi per il volontariato di Torino - VOL.TO. -  che si ringrazia per il supporto.

 

Indice

 

Introduzione

Parte prima

Tiro al bersaglio

I nulla

La deriva eugenetica: chi deve essere curato e chi no

Parte seconda

Difendersi, si può

Come cambiare il sistema: la proposta

Parte terza

I soldi ci sono (e dove recuperarli)

Appendice

Fac-simile della lettera per opporsi alle dimissioni

La strisciante strage delle vittime nelle Rsa cui abbiamo assistito nel biennio 2020-2021 nasce da lontano. Per promuovere il radicale cambiamento delle cure per i malati cronici non autosufficienti (anziani e non) è indispensabile conoscere la storia e le motivazioni culturali che hanno contribuito a ridurre sempre più la competenza e le risorse destinate alla Sanità per la cura dei malati non autosufficienti.

Questo libro prova ad analizzare il percorso dei provvedimenti approvati a partire dal 1979 per sottrarre alle competenze dell'ottima legge 833/1978, istitutiva del Servizio sanitario nazionale, le prestazioni riguardanti gli anziani malati cronici no autosufficienti e le persone colpite dalla malattia di Alzheimer o da altre forme di demenza senile.

In parallelo, le storie di chi si e visto negare il diritto alle cure, ma ha resistito battendosi contro discriminazioni e minacce fino ad avere le prestazioni che gli spettavano di diritto. Perché gli strumenti e le risorse per curare tutti i malati ci sono, senza arrendersi alla deriva eugenetica che vuole selezionare i "degni" e gli "indegni" di ricevere le cure.

Tornare sugli eventi del passato e metterli in relazione con quelli di oggi aiuta a costruire il futuro. Non travisare gli avvenimenti storici (non di rado "corretti" a posteriori, per interessi contingenti) dà gli strumenti per leggere la realtà e agire concretamente a difesa dei più deboli.

Per informazioni e consulenze gratuite sul diritto alla salute dei malati non autosufficienti e delle persone con disabilità grave/autismo e limitata o nulla autonomia:

Fondazione promozione sociale onlus
Via Artisti 36 - 10124 Torino
Tel. 011.8124469 - Fax 011.8122595
info@fondazionepromozionesociale.it
www.fondazionepromozionesociale.it